applicazioni per spiare Facebook

Applicazioni Per Spiare Facebook: Cosa Sapere

Scopri di più

Forse ti sorprenderà sapere che esistono delle applicazioni per spiare Facebook o forse no; altronde sin da quando è nato qualcosa di tecnologico è nato anche un modo per aggirare i sistemi di sicurezza. Fatta la legge, trovato l’inganno dice il famosissimo motto e anche in questo caso non siamo lontani dalla realtà.

Esistono infatti diversi metodi per accedere alle nostre conversazioni private ed è bene sapere come funzionano per capire, a nostra volta, come difenderci. Scopriamolo insieme in questo articolo.

app spia Facebook

Chi Vuole Spiare Su Facebook?

Ci stiamo avvicinando a scoprire le varie app spia di Facebook che si trovano sul mercato, ma per farlo dobbiamo prima capire quali sono i principali utenti che vogliono trovare una soluzione al come spiare un profilo Facebook.

Questi si dividono principalmente in tre:

  • I genitori: può sembrare curioso ma in realtà è abbastanza sensato. Spesso i genitori vengono esclusi dalla vita sociale dei figli e in loro può nascere una genuina preoccupazione visti i molti pericoli che si annidano nella rete. Da qui nasce il bisogno di spiare Messenger o in generale spiare su Facebook, spesso a causa di una mancanza di comunicazione da entrambe le parti.
  • I partner: in una coppia non dovrebbero esserci segreti e timori, ma purtroppo raramente le relazioni sono idilliache come ci mostrano i film. Quando nascono sospetti e timori su un possibile tradimento, allora nasce anche il desiderio di spiare Facebook Messenger dell‘amato o si cerca un modo su come spiare il profilo Facebook della rivale.
  • Nel lavoro: con la diffusione di dispositivi aziendali utilizzati dai dipendenti, molti datori di lavoro cercano un modo per controllare che questi vengano utilizzati nel modo corretto e non per fini personali dei propri lavoratori.
spiare Facebook

Spiare Messenger: La Legge

In tutti questi casi è bene ricordare che la legge non vede di buon occhio la violazione della privacy e che molto spesso l’utilizzo di un’app di questo tipo è consentita solo se è di comune accordo tra le parti. Chiaramente c’ è chi la utilizza in un modo e chi in un altro, ma è bene ricordare le proprie responsabilità ogni volta che si usa uno strumento che può essere utilizzato sia a fin di bene, che a fin di male.

Le Facebook App Spia

Si arrivati quindi al bandolo della matassa: quali sono le app più famose per spiare Facebook gratis o a pagamento? Scopriamo insieme.

mSpy: Il Non Plus Ultra

Facebook spy app

mSpy è un‘app che domina quasi tutte le sue classifiche ed è facile capirne i motivi, ma per chi non la conoscesse, eccone alcuni:

  • Possibilità di spiare Facebook, WhatsApp e altri social.
  • Capacità di spiare Messenger senza telefono della vittima (dopo la prima installazione).
  • Abilità di tracciamento GPS.
  • Possibilità di bloccare app e siti dannosi.

Praticamente stiamo parlando di un‘app a tutto tondo che può soddisfare le esigenze di qualunque cliente, mentre in altri concorrenti si è cercata una specializzazione.

FlexiSPY: App Sul Computer

Una forma di specializzazione appare infatti in FlexiSPY, app per spiare Facebook e altri programmi che vede la possibilità di utilizzo su Computer, sia Mac che Windows.

Ideale per chi fa un uso maggiore di questo dispositivo.

Hoverwatch: Il Grande Fratello

Vuoi avere occhi dappertutto o semplicemente hai diversi dispositivi aziendali da controllare? Hoverwatch risponde a questa esigenza con i suoi pacchetti multipli:

  • Fino a una persona, scegli Personale.
  • Fino a cinque persone, scegli Professionale.
  • Fino a venticinque persone, scegli Business.

eyeZy: Qualcuno Pensi Ai Bambini

eyeZy è un’app che condivide con mSpy la specializzazione per il controllo dei figli da parte dei genitori, promettendo sul proprio sito di dare una mano nella lotta al cyberbullismo.

Qustodio: Niente Internet Libero

Qustodio prende una funzione di mSpy e la sviluppa facendone il proprio fiore all’occhiello: il controllo sulla navigazione online con blocco di specifici siti.

Quali Sono I Metodi Per Spiare Su Facebook Senza Programmi?

La nascita delle applicazioni è arrivata per sopperire a un mercato in cui c’era tanta domanda ma poca offerta. Da tempo, infatti, le persone si chiedono se ci sia un’app per spiare Messenger o in generale un modo su come spiare un profilo Facebook.

Ed ecco come è nata la prima app spia per Facebook. Ma prima di vedere questi programmi dedicati allo spiare su Facebook, rispondiamo alla domanda che può sorgere spontanea: c‘è un modo alternativo?

Sì e no: chiaramente se stiamo parlando di un hacker che ha una grande padronanza della tecnologia, tutto è teoricamente possibile. Le conoscenze informatiche si basano dietro a metodi come il Phishing (utilizzo di email e messaggi fuorvianti al fine di carpire le informazioni), il Social Engineering (convincere una persona tramite tecniche di persuasione a darci il cellulare) o il Keylogging (utilizzo di un programma per tracciare i movimenti su tastiera e schermo).

Ma per le persone comuni, le app sono l’unica vera opzione.

Spiare Su Facebook Tramite l’ID

spiare profilo Facebook

Esiste un metodo alternativo di scarsa efficacia che permette di spiare un profilo Facebook senza contatto diretto ed è quello di utilizzare l’ID. Questo metodo, utilizzato da siti come Stalkscan e StalkFace, si basa sul recuperare l’ID di Facebook di un utente (generalmente l’ultima parte dell’url quando sei sul suo profilo) e stimolerebbe un’app per spiare Facebook gratis.

In realtà quello che fa è semplicemente darti accesso alle informazioni che l’utente ha già reso pubbliche, quindi non svela niente che non potresti trovare da solo con un po’ di tempo e pazienza.

Motivo per cui è sempre consigliato impostare il proprio profilo come privato in cui le foto e i post possono essere visti solo da coloro di cui accettiamo la richiesta d‘amicizia.

Spiare Messenger Senza Telefono Vittima

app per spiare Msessenger

Se i metodi indicati in precedenza non funzionano, esistono altre soluzioni per spiare la parte più privata di Facebook senza avere il telefono bersaglio a portata di mano?

Fortunatamente no: il risultato più vicino a questa richiesta è quello offerto da una Facebook app spia, come mSpy, che comunque richiede un primo accesso al dispositivo che si vuole spiare.

In Conclusione: Come Difendersi

La maggior parte delle app e dei metodi che realmente funzionano richiedono un accesso almeno temporaneo al telefono bersaglio, per questo motivo è buona creanza non lasciarlo in giro e tanto meno prestarlo a conoscenti e sconosciuti. Soprattutto se non possiamo tenere d’occhio il telefono in ogni momento del suo utilizzo, in quanto sono sufficienti pochi minuti per installare un’app spia.

Migliore App Spia Facebook